Lo spettacolo finale del progetto OMPHALOS Teatro Centro delle Culture debuttera fra due settimane

Lo spettacolo finale del progetto OMPHALOS Teatro Centro delle Culture debuttera fra due settimane
28 giugno 2018 amministrazione

Young & Plural App debuttera fra due settimane

Young & Plural App è il titolo dello spettacolo finale del progetto OMPHALOS Centro delle Culture, da vedere 12 e 13 luglio in San Pietro in Vincoli Zona Teatro

Il Progetto OMPHALOS: Teatro Centro delle Culture propone un percorso interculturale composto da un laboratorio e due spettacoli. Vi prendono parte giovani migranti di seconda generazione, appositamente selezionati per i loro talenti ed esperienze personali legate a paesi di origine: Albania, Bosnia, Marocco, Tunisia, Egitto, Mali, Senegal e Nigeria. Ogni giovane artista ha messo in campo il proprio bagaglio di talenti, dalle sonorità e musicalità provenienti dai luoghi di origine.

Con la presentazione pubblica Un sogno possibile abbiamo concluso la prima parte del laboratorio teatrale omonimo: quella più creativa, che ci ha servito come un incubatore delle idee; che una volta ogni settimana ci lasciava lo spazio per sperimentazione nella ricerca una narrazione, un ruolo per ognuno, i movimenti, le musiche e altri strumenti per esprimersi. Come indicava il nome, era uno spazio per sognare senza limiti. Arrivati alla prima performance pubblica, ora proseguiamo con la metodologia che ci permettera di mettere insieme una produzione teatrale professionale, elaborata e precisa.Lo spunto narrativo per la performance su cui stiamo lavorando commenta sulla doppia natura degli strumenti che tutti (soprattutto i giovani) usiamo ogni giorno: le diverse app. Riconosciamo che ci aiutano a cercare stimolti interessanti, a stare in contatto con famiglie e amici, a esprimere la nostra creativita attraverso gli strumenti semplici da usare. Pero riconosciamo anche che le stesse app rimangono neccessariamente una limitazione, a volte persono un ostacolo a dedicare piu attenzione a se stessi e alle persone intorno.

Noi immaginiamo L’App che ci comprenda tutti: che si può usare senza esserne usati. Un App fatta dalle esperienze autentiche, sia le belle, sia quelle difficili; da “scaricare” guardandoci sul palco, per capire come “navigare” i nostri mondi. Cosi si costruisce una mappa interculturale per la creazione dell’App delle diverse “esserità”, capacità ed esperienze umane. Young & Plural App.

Cosa ci manca? Solo una cosa: speriamo che il pubblico che ha goduto Un sogno possibile tornerà numeroso! Per non perdere lo spettacolo e altre notizie, seguiteci su Facebook e Instagram.