Associazione di Cultura Globale

ROSAGUERRA 1915–1946: l’eroismo al femminile tra le due guerre

Il Mutamento Zona Castalia Associazione di Cultura Globale

presenta

ROSAGUERRA

19151946: l’eroismo al femminile tra le due guerre

con il sostegno di

MiBACT

Regione Piemonte

Città di Torino

in collaborazione con

Gabinetto del Sindaco della Città di Torino

Assessorato a Bilancio e programmazione

Assessorato alle Risorse e allo Sviluppo della Cultura

Museo Diffuso della Resistenza di Torino

Centro Studi Sereno Regis

Somewhere Tour & Events

 

Il Progetto ROSAGUERRA1915|1946: L’eroismo al femminile tra le due guerre indaga, in chiave artistica e principalmente attraverso il Teatro, la trasformazione del ruolo della donna e la conseguente modificazione sociale nel periodo storico compreso tra la prima guerra mondiale e la prima votazione e suffragio universale in Italia.

Il Progetto nasce a fine 2014 con lo spettacolo MARTA E OLMO, di Giordano V. Amato, interpretato da Eliana Cantone. Questa prima tappa, ambientata nel 1915 nelle zone di guerra della Carnia, racconta la storia della giovane portatrice Marta e dell’adolescente Olmo, figlio di un’italiana e di un austriaco; ALBA DELL’ORRIDO DI ELVA, seconda produzione (2016), sposta l’azione nel territorio piemontese, dalla Val Maira a Torino, dalla prima guerra mondiale fino al marzo 1946 quando, per la prima volta in Italia, le donne sono chiamate a votare. Attraverso il racconto immaginario, ma non per questo meno verosimile, delle vite o di episodi di vita di diverse eroine, dalla portatrice Marta alla maestra Alba, si sviluppa ROSAGUERRA, un’epopea al femminile che, supportata da fonti storiche documentate, offre una possibile lettura di un periodo fondamentale della nostra storia recente.

Agli eventi teatrali, cuore del progetto, si affiancheranno diverse altre iniziative quali film, mostre, seminari e incontri di studio. La conclusione del percorso è prevista per il novembre 2017.

 

ROSAGUERRA indagherà attivamente il periodo storico 1915-1946 attraverso diversi percorsi multidisciplinari rivolti principalmente alle scolaresche, in collaborazione con la Fondazione Torino Musei,Museo diffuso della Resistenza, Progetto Giovani per Torino,Centro Studi Sereno Regis per realizzare:

 

TEATRO DI GUERRA NEI RIFUGI Programmazione di spettacoli teatrali

LEZIONI SPETTACOLO e percorsi di laboratorio nelle scuole primaria, secondaria di I° e di II°

MOSTRE, installazioni di arti figurative e video

RASSEGNA CINEMATOGRAFICA

GLI SPETTACOLI

Marta e Olmo

Il Mutamento Zona Castalia

Progetto, ideazione e regia di Giordano V. Amato e Eliana Cantone
Con Eliana Cantone e Diego Coscia
Drammaturgia Giordano V. Amato

In collaborazione con:

Salone Internazionale del Libro di Torino Off, Centro Studi Sereno Regis

Marta e Olmo Diego

Nel 1915, nel corso della grande guerra, nei territori di confine tra Italia e Austria, il cammino del piccolo Olmo, figlio di un’italiana e di un austriaco, incontra quello di Marta, giovane portatrice. Marta conosce la prima linea e, come una novella Antigone, seppellisce i poveri corpi abbandonati, a qualunque schieramento appartengano.

Lo spettacolo narra di due adolescenti che affrontano la paura, la deportazione, la separazione, tutti gli orrori e le mostruosità della guerra che determinerà il loro destino. Testimonianze vere s’inseriscono su una storia fantastica che ha per centro il rifiuto della guerra e l’eroismo al femminile, ignoto ai più.

Gli studi prodotti sulla Grande Guerra negli ultimi anni hanno fornito indagini su aspetti in precedenza trascurati; si pensi all’impatto che la guerra ebbe sulla popolazione civile e al ruolo che quest’ultima, sotto la spinta di una mobilitazione di massa da cui nessuno poté sottrarsi, venne ad assumere all’interno degli ingranaggi della macchina bellica.

Lo spettacolo indaga il ruolo degli adolescenti e delle donne durante il conflitto, ponendo l’accento sulla straordinaria “pagina” delle portatrici carniche, scritta tra l’agosto del 1915 e l’ottobre del 1917, e forse unica nella storia dei conflitti armati.

 

Alba dell’Orrido di Elva 

Il Mutamento Zona Castalia

Drammaturgia e regia di Giordano V. Amato

Con Eliana Cantone

Corsi Fotografia Torino - Scuola VISUAL - Davide Giglio

ph: Corsi Fotografia Torino – Scuola VISUAL – Davide Giglio

Negli ambienti rurali, come in quelli urbani, l’evento bellico muta profondamente le relazioni tra uomini e donne, tra genitori e figli; in particolare, le relazioni di dipendenza si alterarono, ridefinendo responsabilità e ruoli per il soddisfacimento dei nuovi bisogni.

La giovane Alba, nata a Elva, tra le montagne della Val Maira, attraversa da adolescente la prima guerra mondiale. Ormai donna lascia le montagne per realizzare il suo sogno di diventare maestra; come dote porta con sé il segreto della guerra partigiana, della quale è partecipante attiva. Alba sopravviverà anche alla seconda guerra mondiale e per la prima volta, ormai cinquantenne, sarà chiamata a esprimere il suo voto nel primo suffragio universale italiano.

 

 

I PROMOTORI

ROSAGUERRA è un Progetto de Il Mutamento Zona Castalia Associazione di Cultura Globale, ente senza scopo di lucro che opera professionalmente nell’ambito del teatro di ricerca e d’innovazione, del teatro per ragazzi, del teatro sociale e di comunità, con il contributo del MiBACT (Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo), della Regione Piemonte, Città di Torino,con il sostegno della Fondazione Compagnia di San Paolo e Fondazione CRT.

L’Associazione, nata dal 1998, negli ultimi anni si è completamente rinnovata; accanto allo storico fondatore, Giordano V. Amato, si sono inserite nuove figure, tra cui Eliana Cantone, attuale presidente, Tiziana Mitrione, vicepresidente, e numerosi giovani. Nel lungo percorso sono state molteplici le iniziative realizzate, tra queste ricordiamo le ventidue edizioni del Festival “Il sacro attraverso l’ordinario” (ISAO Festival). Questo patrimonio di carattere pedagogico, professionale e imprenditoriale è stato ed è tuttora trasmesso alle nuove generazioni, coerentemente alle linee guida originali che trovano nel percorso individuale verso la conoscenza di sé e nel dialogo tra le diverse culture il proprio centro di gravità.

Tutta l’attività si realizza in un’ottica di sistema e collaborazione con enti e istituzioni di rilevante importanza tra le quali MITOSettembreMusica, Live Piemonte dal Vivo, Salone Internazionale del Libro di Torino, Fondazioni quali Teatro Piemonte Europa, Teatro ragazzi e giovani, Paideia e Ariel, Torino Spiritualità, Circolo dei Lettori, Centro Studi Sereno Regis, tra gli altri.

 

 

IL MUTAMENTO ZONA CASTALIA R.M. STORIE DI ALTRI MONDI

Direzione artistica Giordano V. Amato, Eliana Cantone

Amministrazione Tiziana Mitrione(info@mutamento.org)

Comunicazione Valerio Vigino (segreteria@mutamento.org)

Sede legale e uffici: via San Pietro in Vincoli 28 – 10152 Torino

Tel. 011.48.49.44 – cell. 347.237.73.12 – fax 011.0374825 | www.mutamento.org

fb: www.facebook.com/Il-Mutamento-Zona-Castalia