Chi siamo

Siamo un’istituzione della ricerca teatrale

Il Mutamento Zona Castalia opera nell’ambito del teatro di ricerca e d’innovazione, del teatro ragazzi e giovani, teatro sociale e teatro di comunità. Da oltre venti anni realizza intensa attività produttiva e distributiva, con spettacoli, rassegne, eventi e numerosi laboratori


Progetti artistici

Da anni il MZC promuove manifestazioni quali l’ISAO Festival, giunta alla ventiquattresima edizione (2017); Storie di altri mondi, rassegna di teatro, musica, danza, arti visive e figurative; Raccontando gli Altri Mondi, rassegna di teatro per ragazzi e famiglie.

Nel 2015 ha preso il via il progetto ROSAGUERRA 1915-1946 – L’eroismo al femminile tra le due guerre che ha condotto alla realizzazione di due spettacoli: Marta e Olmo (2014) e Alba dell’orrido di Elva (2016) ai quali si è recentemente aggiunto il riallestimento di Ciò che non muore – Il giorno della memoria. I tre lavori, incentrati sul ruolo della donna nel periodo storico interessato, hanno goduto, in occasione del 25 aprile 2016 dell’eccezionale location del Rifugio antiaereo di Palazzo Civico della Città di Torino.

Nel 2015 è nato anche il progetto triennale A NOI VIVI! Alla ricerca della felicità con tema l’economia civile e la crisi economica. Il percorso, coordinato alle cantiche della Divina Commedia, ha dato vita a tre produzioni: A NOI VIVI! L’inferno (2015) e A NOI VIVI! Purgatorio (2016), A NOI VIVI! Il paradiso (2017). Il progetto, nato in collaborazione con l’Associazione Pop Economix e con diversi importanti partner quali la SEC Scuola di Economia Civile, l’Associazione Libertà e Giustizia, Banca Popolare Etica, Teatro Popolare Europeo, Social Community Theatre Centre|Unito, ha fatto registrare un ottimo esito, con significative ricadute in ambito distributivo, gestionale, nel flusso di pubblico, nella diversificazione della fruizione, nell’impiego di giovani, nella comunicazione.

Se l’uscita dalla crisi economica sembra assumere una certa concretezza, la “felicità” è tutt’altro che raggiunta e per nulla diffusa, anzi. Per questo in 2018 è partito il nuovo progetto triennale, SCORRERE IN ALTO, come una logica prosecuzione e sviluppo ulteriore del percorso realizzato. SCORRERE IN ALTO indirizzerà le diverse correnti del nostro lavoro in un’unica direzione, la conquista di una felicità maggiormente diffusa e condivisa. Tra le innumerevoli attività realizzate nel triennio passato, l’esperienza dello spettacolo A NOI VIVI! Il Paradiso, che ha visto il coinvolgimento diretto dei piccoli e delle loro famiglie, ha aperto e confermato una linea di lavoro che intendiamo approfondire con il nuovo progetto.


Collaborazioni

Operiamo con reti specifiche dedicate alla distribuzione di una singola produzione, modalità che ci ha permesso di relazionare con soggetti che generalmente non organizzano teatro. L’esperienza è nata in 2014 con i spettacoli “Pop Economix” e “Pop Economix Live Show”, con esito eccellente: oltre 170 repliche in 15 regioni italiane. Dal 2016 continua e s’intensifica la collaborazione con i soggetti che hanno concorso a questa azione, in particolare l’Associazione Pop Economix, Banca Popolare Etica e Teatro Popolare Europeo. Il modello è stato nuovamente proposto, con buoni risultati, con altre produzioni.

Operiamo inoltre in modo coordinato con diverse compagnie a livello nazionale, con una rete che cura principalmente l’aspetto distributivo e di circuitazione; a livello locale con “RIZOMI Rete di Teatri indipendenti”, che cura la distribuzione per il “Focus dell’ISAO Festival”. Le attività prevedono la partecipazione di ospiti di levatura nazionale e internazionale, dirette alla contaminazione delle discipline artistiche e all’incontro fra pubblici differenti, per la creazione di collaborazioni nel territorio regionale, nazionale e internazionale.


Laboratori ed educazione

Le iniziative proposte intendono coniugare l’eccellenza artistica con un lavoro capillare svolto sul territorio e con attività indirizzate anche alla sensibilizzazione e al coinvolgimento degli abitanti del territorio, per la formazione di un nuovo pubblico. Le attività prevedono la partecipazione di ospiti di levatura nazionale e internazionale, dirette alla contaminazione delle discipline artistiche e all’incontro fra pubblici differenti, per la creazione di collaborazioni nel territorio regionale, nazionale e internazionale.

 


Il Mutamento Zona Castalia Associazione di Cultura Globale nasce nel 1998 per iniziativa di Giordano V. Amato, drammaturgo e regista. A lui si affianca dal 2002 l’attrice e pedagoga Eliana Cantone.

 

Giordano Vincenzo Amato

Giordano Vincenzo Amato si occupa attivamente di teatro e di pedagogia teatrale da circa venticinque anni. Ha firmato oltre venti regie e molte drammaturgie, realizzando spettacoli ospitati in manifestazioni e festival italiani e internazionali.

Promuove un’intensa attività di ospitalità internazionale e di collaborazione con artisti di fama internazionale, quali Alejandro Jodorowsky, Jean-Claude Carrière e Sotigui Kouyaté, che ha preso parte ad una sua messa in scena dedicata a Tiziano Terzani e al suo cortometraggio Nel ventre del bambino.
Dal 1995 è attivo a livello locali e nazionale nell’ambito della promozione e della visibilità delle nuove generazioni teatrali. È stato Presidente e fondatore di Associazione di Cultura Teatrale dal 1996 al 1999. Ha curato la realizzazione del volume Teatri Invisibili e Nuove generazioni teatrali – 1° Censimento nazionale delle compagnie non sovvenzionate dallo Stato, promosso dall’ATI in collaborazione con l’Ente Teatrale Italiano. Ha realizzato la sezione CreAzioni dall’Invisibile al Festival di Volterra.99, dove ha ospitato, tra i giovani esordienti, Ascanio Celestini Gaetano Ventriglia con lo spettacolo Cicoria.

Nei prima anni duemila ha dato vita al Progetto Internazionale di Formazione Permanente Maiaurli, che ha avuto docenti di levatura internazionale, tra i quali Eugenio Barba, Cesar Brie, Julia Varley, Roberta Carreri , Torger Weithal, Mamadou Dioume, David Hykes, Michael Vetter, Tapa Sudana, Raffaella Giordano.
Nel 2008/9, è stato promotore del progetto L’albero Rovesciato, unico progetto piemontese selezionato dall’ETI Ente Teatrale Italiano attraverso un bando nazionale, realizzato in coproduzione tra cinque Residenze Multidisciplinari del Piemonte.
Nella XVI edizione Il Sacro Attraverso l’Ordinario ha promosso la sezione Teatri del Tempo Presente, vetrina alle nuove generazioni teatrali realizzata in collaborazione con l’Ente Teatrale Italiano, la Fondazione Teatro Piemonte Europa e l’Associazione Piemonte delle Residenze. L’attività rivolta alla formazione e alla promozione delle giovani generazioni teatrali prosegue negli anni successivi in collaborazione con la Fondazione Circuito Teatrale del Piemonte e con diverse Residenze Multidisciplinari piemontesi.

È stato fondatore ed animatore del Centro Culturale Polivalente Zona Castalia, spazio non convenzionale che si è particolarmente distinto a Torino per la programmazione culturale e per il contributo al rinnovamento della scena teatrale torinese negli anni dal 1995 al 2000.

Eliana Cantone

Si laurea presso l’Università degli Studi di Torino in Lettere e Filosofia ottenendo 110 con lode e diritto di pubblicazione. Si forma teatralmente presso Trinity College di Dublino e l’Art Centre di Galway e prosegue la sua formazione in Italia presso il Tangram Teatro di Torino. Si specializza in Commedia dell’Arte con Eugenio Allegri, Claudia Contin, Ferruccio Merisi; segue percorsi formativi con Przemek Wasilkowski (Workcenter di Jerzy Grotowski e Thomas Richards), Alejandro Jodorowsky, Sotigui Kouyate, Jean-Claude Carriere, Antonella Usai (danza indiana Barathanatyam), Agar (Teatro-danza).

Lavora come attrice in creazioni con nuova drammaturgia con Giordano V. Amato che circolano a livello nazionale toccando 15 regioni italiane così come la Russia, Spagna, Polonia e Messico. Insegna per diversi anni presso la scuola di teatro professionale Tangram Teatro di Torino, e conduce abitualmente laboratori professionali per Il Mutamento Zona Castalia.
Cura la direzione artistica della rassegna Storie di Altri Mondi, sezione del festival internazionale Il Sacro Attraverso L’ordinario (ISAO) e la rassegna dedicata a bambini e ragazzi Raccontando Gli Altri Mondi. Cura progetti con finalità sociali quali Il Luogo Interiore realizzati in collaborazione e con il sostegno di Fondazione Paideia, Fondazione Ariel, Fondazione CRT, Compagnia di San Paolo. Nel 2016 è Presidente dell’Istituzione Musica Teatro della Citta di Moncalieri.

Le creazioni La Favola di un’altra Giovinezza (vincitrice del bando kilowatt Visionari 2013), Del Mondo che Amo (distribuito dalla Fondazione Live – Piemonte dal Vivo) e Marta e Olmo hanno replicato e replicano su territorio regionale e nazionale. Nell’ambito del progetto triennale sostenuto dal MiBACT, A NOI VIVI, interpreta A NOI VIVI! L’inferno, A NOI VIVI! Purgatorio, NOI VIVI! Il Paradiso.